Iniziative

locandina_9_maggio

IL NARCOMERCATO IN SARDEGNA È UN’EMERGENZA? CONOSCERE, CONTROLLARE, COMUNICARE

GIOVEDI 9 MAGGIO – ORE 16/19 – AULA MAGNA UNIVERSITÀ DI SASSARI

Tutte le più recenti relazioni ufficiali nazionali ed europee raccontano di un mercato delle droghe fortemente in crescita che non ha avuto pause neppure durante gli anni di emergenza sanitaria da Covid-19. Questa crescita è stata rilevata anche dal l’Osservatorio Sociale sullo Sviluppo e sulla Criminalità in Sardegna (OSCRIM) dell’Università di Sassari che ha monitorato il trend nell’Isola negli ultimi due decenni e che ha portato l’equipe multidisciplinare dei ricercatori a studiare le dinamiche dell’universo della produzione, traffico e spaccio di stupefacenti in Sardegna. 

L’ultimo volume “La felicità non abita più qui. Lo spaccio delle droghe in Sardegna” (a cura di Antonietta Mazzette) conclude questo lungo percorso di ricerche ed è a partire da questo libro che l’OSCRIM giovedì 9 maggio alle ore 16 presso l’Aula Magna dell’Ateneo dedica il seminario “Il narcomercato in Sardegna è un'emergenza? Conoscere, Controllare, comunicare”. La finalità principale del seminario è quella di proporre un momento di confronto con studiosi ed esperti sui temi della prevenzione, del controllo e della comunicazione dell’emergenza droghe.

Il seminario si aprirà con una introduzione della responsabile dell’OSCRIM, Antonietta Mazzette, a cui seguiranno i saluti istituzionali.

 

I lavori saranno coordinati dal giornalista Giacomo Mameli e sono previsti gli interventi di Camillo Tidore, Presidente del Corso di laurea in Comunicazione Pubblica e Professioni dell’Informazione, di Francesco Birocchi, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti, di Carlo Colloca, Sociologo dell’Università di Catania, di Gilberto Ganassi, Sostituto Procuratore di Cagliari e di Daniela Scano, Giornalista de “La Nuova Sardegna”.

Seguirà il dibattito a cui prenderanno parte anche Giampiero BrancaRomina Deriu, Domenica Dettori, Daniele Pulino e Sara Spanu, autori e autrici del volume e membri dell’equipe di ricerca dell’OSCRIM.

Il regista Sante Maurizi proporrà la lettura di alcuni brani tratti da storie di vita presenti nel volume.

L’iniziativa rientra tra gli eventi del "Maggio della Comunicazione" organizzato dal Corso di Laurea in Comunicazione Pubblica e Professioni dell'Informazione del Dipartimento di Storia, Scienze dell’uomo e della Formazione dell’Università di Sassari. È previsto il riconoscimento di 1 CFU per gli e le studenti del corso L20 che parteciperanno al seminario in presenza. L’evento è accreditato dall’Ordine dei Giornalisti della Sardegna e dall’Ordine Forense di Sassari. 

Clicca qui per rivedere l’evento

L'Isola sotterranea

mercato droghe

Mercoledì 16 novembre dalle 16 alle 17.30 l’Aula Magna dell’Università di Sassari ha ospitato il seminario di studi dal titolo "Quanto pesa il mercato delle droghe sullo sviluppo della Sardegna

Raccontare la violenza: la voce delle vittime

Raccontare la violenza: la voce delle vittime

 

11 maggio 2022, ore 10:00
Aula Magna (Sassari)

Mercoledì 11 maggio dalle 10 alle 13 nell’Aula Magna dell’Università di Sassari si è tenuta l’inaugurazione del "Maggio della Comunicazione", organizzato dal corso di laurea in Comunicazione pubblica e professioni dell’informazione del Dipartimento di Storia, scienze dell’uomo e della formazione dell’Ateneo.

L’evento di apertura dal titolo Raccontare la violenza: la voce delle vittime ed è stato organizzato in collaborazione con l’Osservatorio sociale sullo sviluppo e sulla criminalità in Sardegna (OSCRIM) dell’Università di Sassari.

L’iniziativa ha inteso porre l'accento sia su come si studiano i fenomeni sociali che implicano violenza, sia su come si sviluppano le narrazioni che accompagnano il racconto delle vittime di fenomeni di violenza; vittime che spesso risultano marginali rispetto all’attenzione che invece si dedica ai fatti e agli autori della violenza. Il filo rosso che tiene assieme i ragionamenti sulle vittime di reati e sulla guerra in corso è dato dal ricorso alla violenza secondo una prospettiva multidisciplinare.

 Per rivedere l’evento sul canale unisstube clicca qua 

Il ruolo delle sociologie nella comprensione del mutamento sociale. Il caso delle reti criminali

seminario 10 novembre

Mercoledì 10 novembre dalle 10 alle 13.30 l’Aula Magna dell’Università di Sassari ha ospitato il seminario di studi dal titolo “Il ruolo delle sociologie nella comprensione del mutamento sociale. Il caso delle reti criminali”. 

 

L’iniziativa è stata organizzata dai sociologi del Dipartimento di Storia, Scienze dell’uomo e della formazione dell’Università di Sassari nell’ambito della “Settimana della sociologia”, promossa dalla Conferenza Italiana dei Dipartimenti di Area Sociologica (CIDAS) e giunta alla quarta edizione con il duplice obiettivo di mettere in evidenza la capacità della Sociologia di leggere i mutamenti sociali in atto e di promuovere occasioni di confronto nelle Università  con le istituzioni e gli attori sociali presenti sul territorio.

A partire dai temi trattati nel recente volume Droghe e organizzazioni criminali in Sardegna. Letture sociologiche ed economiche (Franco Angeli), il seminario di studi è stato dedicato alle trasformazioni socio-territoriali che stanno attualmente interessando la criminalità in Sardegna dalla prospettiva della riflessione sociologica. In particolare, il seminario ha approfondito il fenomeno delle reti organizzative criminali isolane attraverso le analisi qualitative e quantitative condotte dall’equipe di ricerca dell’Osservatorio sociale sulla criminalità in Sardegna (OSCRIM).

L’iniziativa si è aperta con i saluti del Magnifico Rettore dell’Università di Sassari, Gavino Mariotti  e del Presidente della Fondazione di Sardegna, Antonello Cabras. Il seminario è stato coordinato dal giornalista e sociologo Giacomo Mameli e ha vistola partecipazione di Carlo Colloca, Università di Catania, di Romina DeriuManuela Pulina, Domenica Dettori, Daniele Pulino, Sara Spanu, Camillo Tidore, Giampiero Branca, Università di Sassari, Gilberto Ganassi, Sostituto procuratore di Cagliari e Mauro Mura, già procuratore di Cagliari. Antonietta Mazzette, responsabile scientifica dell’OSCRIM, ha introdotto i lavori e le riflessioni conclusive.

Per rivedere il seminaio sul canale unisstube andare a questo link

Per vedere il servizio sul TG di Videolina andare a questo link

Droghe e organizzazioni criminali. Seminario di studi a Gavoi

Gavoi 20 novembre

Sabato 20 novembre 2021, alle ore 10.30 presso l’Auditorium “Carmelo Floris” di Gavoi si è tenuto un seminario di studi a partire dal volume Droghe e organizzazioni criminali in Sardegna. Letture sociologiche ed economiche (Franco Angeli 2021), che raccoglie gli ultimi risultati di ricerca dell’OSCRIM.

 

Vedi il servizio del tg di Videolina del 21 novembre 2021

Leggi l’articolo de L’Unione Sarda del 20 novembre 2021

 

Droghe e organizzazioni criminali in Sardegna

1_25_giugno_21

Sassari, 25 giugno 2021

presentazione del libro Droghe e organizzazioni crinali in Sardegna. Letture sociologiche ed economiche

a cura di Antonietta Mazzette

FrancoAngeli 2021

 

Continua

"Dualismo in Sardegna. Il caso della criminalità" presentato a Cagliari, Sassari e Macomer

prova

Attraverso dibattiti pubblici e seminari di studi, l'Osservatorio intende coinvolgere la comunità scientifica e la società civile nella riflessione sulle tendenze della criminalità sarda  e contribuire alla messa in pratica di azioni innovative sul fronte della prevenzione 

 

Continua

24/05/2018 Presentato il Quinto Rapporto di Ricerca

quinto rapporto 1

Nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Sassari si è svolta la presentazione del Quinto Rapporto di Ricerca La Criminalità in Sardegna. Reati autori e incidenza sul territorio. Il volume contiene l’aggiornamento dei dati riguardanti i fenomeni criminali con elevato grado di violenza (omicidi, attentati e rapine) e le coltivazioni illegali di cannabis.

Continua

28/04/2018 Primo premio per il saggio "Ogliastra. Mutamenti socio-territoriali e criminalità"

Ogliastra 1

Il 27 aprile nell'aula magna del Seminario di Lanusei si è svolta la premiazione della XXIII edizione del concorso letterario "San Giorgio Vescovo", promosso dalla Diocesi di Lanusei in collaborazione con l'Associazione Culturale Sarda Ogliastra.

Continua

29/11/2016 Criminalità violenta in Sardegna. Quali strumenti per contrastarla?

criminalità 1

Lunedì 28 Novembre dalle 16 nell'Aula Magna dell'Ateneo si è svolto il seminario di studi “Criminalità violenta in Sardegna. Quali strumenti per contrastarla?”.

Continua

08/11/2016 L'Osservatorio inaugura "I Dibattiti di Sardegna Soprattutto"

dibattiti 1

La presentazione del libro "Gli attentati in Sardegna. Scena e retroscena della violenza" (CUEC) ha inaugurato il ciclo di incontri "I dibattiti di Sardegna Soprattutto", organizzato dalla rivista online lo scorso 7 novembre nella Sala Settecentesca della Biblioteca Universitaria di Cagliari.

Continua

11/08/2016 Gli attentati in Sardegna. Scena e retroscena della violenza. Presentazione nell’isola dell’Asinara.

Asinara 1

In occasione dell’anteprima del festival Pensieri e Parole: libri e film all’Asinara il 4 agosto alle ore 20.30 negli spazi dell'ex super carcere di Fornelli si è svolto un dibattito a partire dal libro Gli attentati in Sardegna. Scena e retroscena della violenza.

Al dibattito hanno partecipato gli autori, Antonietta Mazzette e Daniele Pulino, che hanno dialogato con Pierpaolo Congiatu, Direttore del Parco Asinara, Giacomo Mameli, Giornalista e Luigi Mastino, Sindaco di Bosa.

Scarica il programma

Un resoconto della serata

23/07/2016 Gli attentati in Sardegna. Scena e retroscena della violenza. Presentazione ad Alghero.

Alghero

Venerdì 22 Luglio 2016 alle ore 21 è stato presentato il volume Gli attentati in Sardegna. Scena e retroscena della violenza, edito da CUEC.

Erano presenti gli autori del volume, Antonietta Mazzette e Daniele Pulino, che hanno dialogato con il giornalista Costantino Cossu.

L’iniziativa si è svolta ad Alghero nel complesso Lo Quarter all’interno della manifestazione “L’Isola dei libri”, organizzata dall'AES - Associazione Editori Sardi, la Fondazione Meta e l'Amministrazione comunale di Alghero.

 

01/04/2016 Criminalità, società, politiche pubbliche

Criminalità

Dentro il carcere. Criminalità, Società, Pratiche politiche è il titolo del seminario aperto che si è svolto a Sassari lo scorso 30 Marzo con l’obiettivo di affrontare i temi relativi ai diritti delle persone detenute,  all’efficacia delle politiche di contrasto della criminalità e alle possibili alternative al carcere.
Continua

18/10/2015 L'Osservatorio partecipa al FaiMarathon

foto

Domenica 18 Ottobre l'Osservatorio ha preso parte al dibattito sul tema degli omicidi di genere a partire dalla presentazione del libro Carezze di sangue di Maria Francesca Chiappe nell'ambito della manifestazione FaiMarathon, promossa dal FAI nelle principali città italiane. Nel corso del dibattito sono stati presentati i dati aggiornati relativi agli omicidi in Sardegna nell'ultimo decennio, con un focus specifico sul fenomeno dei femmicidi. Un tentativo rigoroso di problematizzare la questione del femminic...

Continua

20/04/2015 Territorio e criminalità. Quali indicatori per quali politiche?

Quali politiche

Un momento di dibattito e riflessione del seminario a partire dalla presentazione dei risultati intermedi del progetto di ricerca triennale finanziato dalla Regione Sardegna su “Sistema informativo e governance delle politiche di intervento e contrasto dei fenomeni criminali” (L.R. 07/2007). Il progetto di ricerca mira ad ampliare la conoscenza dei mutamenti della criminalità in Sardegna attraverso nuovi approcci metodologici orientati ad evidenziare l'esistenza di legami tra fenomeni sociali caratteristici d...

Un momento di dibattito e riflessione del seminario a partire dalla presentazione dei risultati intermedi del progetto di ricerca triennale finanziato dalla Regione Sardegna su “Sistema informativo e governance delle politiche di intervento e contrasto dei fenomeni criminali” (L.R. 07/2007). Il progetto di ricerca mira ad ampliare la conoscenza dei mutamenti della criminalità in Sardegna attraverso nuovi approcci metodologici orientati ad evidenziare l'esistenza di legami tra fenomeni sociali caratteristici delle diverse realtà territoriali e le tendenze della criminalità violenta. In quest'ottica, la realizzazione di un Sistema Informativo Integrato georeferenziato basato su informazioni statistiche socio-territoriali e sulla criminalità consentirà un monitoraggio costante delle singole realtà a supporto della rete di operatori coinvolti a vari livelli nella programmazione e definizione di politiche innovative di prevenzione e contrasto dei fenomeni criminali.Dopo i saluti della prof.ssa Antonietta Mazzette e del prof. Camillo Tidore, responsabile e coordinatore del progetto di ricerca, i lavori saranno aperti da Daniele Pulino e Sara Spanu, assegnisti di ricerca, che presenteranno i risultati intermedi della ricerca e da Luca Pulina, ricercatore in Ingegneria informatica del dipartimento. Seguirà una tavola rotonda alla quale prenderanno parte Mario Boffi e Matteo Colleoni, sociologi dell'Università di Milano-Bicocca, Gianni Caria, Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Sassari, il Questore di Cagliari, Filippo Dispenza, il Questore di Sassari, Pasquale Errico, Giacomo Mameli, giornalista, Giovanni Meloni, giurista, e Roberto Segatori, sociologo dell'Università di Perugia.

 

27/03/2015 La criminalità in Sardegna

Criminalità

Presentazione del quarto rapporto di ricerca nel corso del convegno organizzato dall'Osservatorio in collaborazione con l'Ordine degli avvocati di Nuoro, Scuola di formazione forenze, Lariso e il garante dei detenuti.